Cosa dice la legge

MINICAR: QUADRICICLI LEGGERI

Aixam City il quadriciclo leggero

Il quadriciclo leggero, in gergo chiamato anche minicar, secondo il codice della strada italiano (Art.53 h) è assimilato ad un ciclomotore pur avendo quattro ruote e può essere guidato con patente AM dai 14 anni.

La nuova normativa, entrata in vigore ad agosto 2015, consente oggi di trasportare un passeggero anche nel caso in cui il conducente sia un sedicenne in possesso di patente AM. Le minicar Ligier Group (a marchio Ligier e Microcar), omologate per due passeggeri e in linea con i più alti standard di sicurezza e tecnologia, permettono quindi una versatilità ancora maggiore negli spostamenti urbani e suburbani dei teen-ager, oltre ad essere un mezzo jolly per tutta la famiglia.

QUADRICICLI LEGGERI E QUADRICICLI PESANTI

Aixam Crossline il quadriciclo pesante a 4 posti

Che differenza c’è tra le due categorie? E’ semplice: Quadricicli leggeri: veicoli la cui massa in ordine di marcia è regolamentata a un limite massimo di 425kg, con una capacità di carico massima non superiore ai 200 kg. Quadricicli pesanti: questi quadricicli a seconda del loro utilizzo hanno limiti differenti: Per il trasporto di persone, veicoli la cui massa a vuoto è regolamentata a un limite massimo di 400kg, con una capacità di carico massima non superiore ai 200 kg. Per il trasporto di merci, veicoli la cui massa a vuoto è regolamentata a un limite massimo di 550kg, con una capacità di carico massima non superiore ai 1000 kg. Nel calcolo della massa non è compreso il peso delle batterie per i mezzi dotati di motore elettrico.

I quadricicli pesanti con potenza fino a 15 KW si possono guidare con la patente B1.

LIMITI DI POTENZA DI UNA MINICAR

limite velocità minicar

Il Quadriciclo leggero può avere una potenza massima pari o inferiore a 6 kW, con una cilindrata massima di 50 cm³ per i motori ad accensione comandata e di 500 cm3 per i motori termici di altro tipo come ad esempio i motori diesel. Non possono però superare i 45 km/h (Codice della strada Art.53).

PATENTI DI GUIDA PER LA MINICAR

tipo patente per guidare minicar aixam

Patente AM per ciclomotori a 2 ruote (categoria L1e), tricicli leggeri, fino a 50cc e fino a 45 km/h (categoria L2e), quadricicli leggeri (categoria L6e)

ETÀ DI ACCESSO ALLA MINICAR

età minima per guidare minicar

Le Minicar Aixam si possono guidare dai 14 anni in sù.

TRASPORTO DI PASSEGGERI SU UNA MINICAR

Non si possono trasportare passeggeri se non si hanno 16 anni

A 14 anni non si può portare un passeggero, possibilità che si ha invece a 16 anni sempre con patente AM. Un maggiorenne invece può guidare una minicar portando un passeggero, con la patente AM o superiore.

CINTURE DI SICUREZZA OBBLIGATORIE

cartello cintura sicuressa

La cintura di sicurezza è obbligatoria. Sulla strada, ogni conducente o passeggero di un veicolo a motore deve allacciare la cintura di sicurezza omologata se il sedile occupato ne è dotato. Ogni sedile dotato di una cintura di sicurezza deve essere occupato da una sola persona.

NOTA BENE

nota bene aixam

Per effetto dell’entrata in vigore della Direttiva comunitaria, il certificato di idoneità alla guida del ciclomotore (CIGC) viene sostituito dalla patente AM: quest’ultima è un documento di guida a tutti gli effetti, assimilato alle altre patenti di guida. Ne consegue che le deroghe precedentemente riconosciute agli aspiranti al CIGC (esentati dal superamento dell’esame teorico e pratico se maggiorenni alla data del 30 settembre 2005) decadono. Il candidato minorenne o maggiorenne al conseguimento della patente AM dovrà pertanto ottenere il rilascio di un certificato medico attestante il possesso dei requisiti psico-fisici, sostenere con successo un esame teorico e un prova pratica di guida. Si ricorda, infine, che il Decreto semplificazioni, convertito in legge nello scorso mese di aprile, ha eliminato l’obbligo, per gli utenti ottantenni, di sostenere una visita medica presso la commissione medica locale per il rinnovo della patente. Il documento si rinnova, pertanto, presso uno dei medici previsti dal codice della strada, con cadenza biennale.